Tutti gli articoli di Preta

Progetto Lab:Chimica degli alimenti e Scienze gastronomiche


Presso il Dipartimento
BIOMORF dell’Università di Messina,diretto dal Chiarissimo Prof. Giacomo Dugo,sono stati presentati i risultati scientifici del Progetto Lab di approfondimento discipline scientifiche:Chimica degli alimenti e Scienze gastronomiche”.La Preside MartiarosariaRusso,Presidente del Polo tecnico Professionale e della Dieta Mediterranea in rete con tre Università e 36 aziende, ha relazionato sulla valenza formativa del Progetto che ha coinvolto un gruppo di 15 studenti dei vari indirizzi dell’Istituto Piria di Rosarno, durante due settimane di stagepresso il Dipartimento BIOMORF. Gli studenti hanno avuto modo di operare nel laboratorio di Chimica degli alimenti utilizzando la  strumentazione in dotazione e apprendendo le principali norme di sicurezza sui laboratori sia chimici che biologici. Gli allievi, sotto la sapiente guida dei docenti universitari Prof.ssa Giuseppa Di Bella  e Prof. Nicola Cicero , coadiuvati dai professori Salvatore Macrì e Arianna Messineo,durante l’attività in laboratorio  hanno eseguito personalmente analisi su matrici alimentari. In particolare, dopo un sintetico training, hanno valutato la acidità di campioni di oli vegetali; hanno quantizzato la frazione lipidica totale di campioni di salumi, hanno eseguito le cinetiche di idratazione in cottura e sovracottura di campioni di pasta, hanno eseguito un panel test. Inoltre, relativamente ad alcune tipologie di terreni hanno esaminato le caratteristiche morfologiche dei batteri ed i  parametri di salubrità degli alimenti,  hanno frequentato il laboratorio di microbiologia . L’attività di laboratorio ha riguardato: tecniche di sterilizzazione degli utensili in autoclave; gli studenti  hanno,altresì,preparato dei terreni di coltura su cui hanno effettuato  colture di microrganismi;  hanno eseguito analisi microbiologiche degli alimenti per la ricerca di cariche batteriche ( conte totali e coliformi), test su piastre , in terreni liquidi ed effettuato la lettura delle analisi svolte.  Le analisi eseguite sono state completate al microscopio con l’acquisizione delle principali  tecniche di microscopia.

I dati sono stati raccolti compiutamente in un opuscolo di facile consultazione che confluirà nelle riviste scientifiche di Chimica degli alimenti.

primo premio Miur-IMI- Piria di Rosarno

Ancora un prestigioso riconoscimento per l’Istituto Piria di Rosarno, nell’ambito del Concorso “Il sole per amico: impariamo a proteggere la pelle”, aperto alla partecipazione di tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado. Una delegazione di giovani delle classi 5 C e 5 D del Liceo scientifico,con a capo il Dirigente scolastico,Prof.ssa Mariarosaria Russo,nella sede del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca presso la Sala Aldo Moro, sono stati insigniti del Primo Premio Nazionale per il settore Istituti Superiori  di 5.000 euro oltre una targa.

Il lavoro di ricerca  è stato condotto dagli allievi medmei sotto la direzione della Direttrice del Dipartimento di Scienze, prof.ssa  Arianna Messineo, ed ha avuto come filo conduttore  la campagna di sensibilizzazione tra i giovani per promuovere una corretta esposizione ai raggi solari e prevenire i tumori della pelle.

Il concorso, sotto l’egida del Miur, è stato promosso dall’Imi, Intergruppo melanoma italiano, proprio allo scopo di rendere gli studenti edotti sulla necessità di debellare una delle patologie più insidiose a livello giovanile attraverso una corretta informazione.

Il Premio è stato consegnato dal presidente Imi  Prof.Giuseppe Palmieri, alla presenza di insigni docenti universitari e di alti dirigenti del MIUR,tra i quali la dott.ssa Maria Costanza Cipullo, della Direzione Generale per lo Studente ,l’Integrazione e la Partecipazione,Referente per la prevenzione e la promozione della salute per il MIUR alla quale la preside Russo ha lanciato una proposta apprezzatissima  dal MIUR per la realizzazione al Piria di Rosarno di un laboratorio di ricerca scientifica che si occupi,mettendo in rete gli istituti superiori del territorio nazionale,con il supporto dell’IMI, di prevenzione e disgnosi precoce del melanoma cutaneo.

Nel corso della cerimonia l’allieva Paola Donato ha illustrato il percorso  di ricerca intrapreso assieme ai suoi compagni di liceo Federica Acquistapace, Francesco Rottura, Alessandro Geria ,Mattia Mammola,Cristina Rizzo  per la realizzazione del lavoro premiato.