Archivi categoria: Erasmus+

Piria di Rosarno – “ On the routes of migrants”. Programma Erasmus + KA1

Si è concluso l’incontro  transnazionale nell’ambito del progetto  ME and EU, Erasmus +, a Rosarno.,coordinato dal Dirigente Scolastico  dell’IIS “R. Piria” di RosarnoMariarosaria Russo,che ha visto la partecipazione attiva, oltre che del Project Manager Michele Oliva, delledocenti di inglese Filomena Barbieri, Contartese Eleonora,delle collaboratrici Vera Violi e Francesca Corso e dei docenti Fassari, Galati, Tettè e Paladino che hanno seguito gli studenti  del Liceo Scientifico nel  viaggio di crescita sociale e della persona “ on the routes of migrants”. Nei giorni dedicati, gli studenti e i docenti italiani hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con i partner europei provenienti dall’Austria, Portogallo, Spagna e Creta e sono stati impegnati in numerose e diversificate attività di workshop, dibattiti, momenti di riflessione e autoriflessione  e condivisione di pensieri e proposte sul tanto complicato tema dei migranti.  I workshop hanno affrontato il tema del progetto sui viaggi di  speranza nel Mediterraneo che si tramutano spesso in viaggi disperati.

Il programma dell’incontro ha  previsto anche la specifica attività  “Ethical work: “Mother Earth”, un richiamo al concetto di sostenibilità ambientale e valore  dell’essere umano. Anche la visita alle tendopoli di San Ferdinando è stata carica di forti emozioni:i partner di ME and EU hanno potuto  interloquire direttamente con gli stranieri presenti. Anche l’autorità portuale di Gioia Tauro ha accolto il Piria e tutto il partenariato transazionale con tanto entusiasmo dimostrando interesse verso le attività che la scuola attua per lo sviluppo  e la crescita dei giovani.

Il project Manager, Michele Oliva ha affermato che con ME and EU l’Italia sta lavorando assieme ai partner europei per accrescere la solidarietà e il sostegno ai migranti e trovare soluzioni senza bisogno di ricorrere a pericolosi viaggi. Il Dirigente Scolastico Mariarosaria Russo ha voluto focalizzare l’attenzione sull’impegno dell’UE dichiarando che   “occorre una maggiore solidarietà e un’azione più incisiva per evitare che si mettano a rischio altre vite in ogni nuovo tentativo di traversata”.

Di grande rilevanza sono stati gli incontri con le istituzioni, in particolare con l’Amministrazione Comunale di Rosarno nella persona del Sindaco Giuseppe Idà e con i rappresentati del Consiglio regionale della Calabria, il Presidente Nicola Irto e il consigliere Giovanni Arruzzolo che hanno apprezzato il lavoro che il Piria di Rosarno sta svolgendo sul piano internazionale grazie al programma Erasmus +  e a tutte le attività volte all’acquisizione di nuove conoscenze per sensibilizzare gli studenti su tematiche di elevato e significativo spessore,, ricordando soprattutto che il diritto internazionale non consente ad alcuno stato di condizionare il rispetto dei diritti umani.

Un progetto transnazionale sulla condizione dei migranti Piria di Rosarno – Progetto ME and EU, Programma Erasmus + KA1

Dal 13 al 17 maggio  2019, si è svolto l’incontro  transnazionale nell’ambito del progetto  ME and EU, Erasmus +, a Rosarno. Il progetto coordinato dal Dirigente Scolastico  dell’IIS “R. Piria” di RosarnoMariarosaria Russo, ha visto la partecipazione attiva, oltre che del Project Manager Michele Oliva, delledocenti di inglese Filomena Barbieri, ContarteseEleonora e Vera Violi, della vice preside Francesca Corso e dei docenti Fassari, Galati, Tettè e Paladino che hanno seguito gli studenti  del Liceo Scientifico nel  viaggio di crescita sociale e della persona “ on the routes of migrants”. Nei giorni dedicati, gli studenti e i docenti italiani hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con i partner europei provenienti dall’Austria, Portogallo, Spagna e Creta e sono stati impegnati in numerose e diversificate attività di workshop, dibattiti, momenti di riflessione e autoriflessione  e condivisione di pensieri e proposte sul tanto complicato tema dei migranti.  I workshop hanno affrontato il tema del progetto sui viaggi di  speranza nel Mediterraneo che si tramutano spesso in viaggi disperati.

Il programma dell’incontro ha  previsto anche la specifica attività  “Ethical work: “Mother Earth”, un richiamo al concetto di sostenibilità ambientale e valore  dell’essere umano. Anche la visita alle tendopoli di San Ferdinando è stata carica di forti emozioni:i partner di ME and EU hanno potuto  interloquire direttamente con gli stranieri presenti. Anche l’autorità portuale di Gioia Tauro ha accolto il Piria e tutto il partenariato transazionale con tanto entusiasmo dimostrando interesse verso le attività che la scuola attua per lo sviluppo  e la crescita dei giovani.

Il project Manager, Michele Oliva ha affermato che con ME and EU l’Italia sta lavorando assieme ai partner europei per accrescere la solidarietà e il sostegno ai migranti e trovare soluzioni senza bisogno di ricorrere a pericolosi viaggi. Il Dirigente Scolastico Mariarosaria Russo ha voluto focalizzare l’attenzione sull’impegno dell’UE dichiarando che   “occorre una maggiore solidarietà e un’azione più incisiva per evitare che si mettano a rischio altre vite in ogni nuovo tentativo di traversata”.

Di grande rilevanza sono stati gli incontri con le istituzioni, in particolare con l’Amministrazione Comunale di Rosarno nella persona del Sindaco Giuseppe Idà e con i rappresentati del Consiglio regionale della Calabria, il Presidente Nicola Irto e il consigliere Giovanni Arruzzolo che hanno apprezzato il lavoro che il Piria di Rosarno sta svolgendo sul piano internazionale grazie al programma Erasmus +  e a tutte le attività volte all’acquisizione di nuove conoscenze per sensibilizzare gli studenti su tematiche di grosso calibro, ricordando soprattutto che il diritto internazionale non consente ad alcuno stato di condizionare il rispetto dei diritti umani.

Interessante è stato anche il programma culturale,  sempre a contatto diretto con il Mar Mediterraneo, visitando la splendida perla del Tirreno, Tropea,  percorrendo il sentiero di Capo Vaticano e attraversando lo Stretto di Messina fino a raggiungere le Isole Eolie.  

Giunto a conclusione il progetto “Sentimos, Solucionamos y Decidimos” Erasmus+ KA2

Successo, passione, impegno e inclusione con il programma ERASMUS plus dal titolo Sentimos, Solucionamos y Decidimos, giunto alla fase conclusiva con la terza mobilità degli studenti a Rosarno.

20 giovani del Liceo di Parigi “Le Bourget” e dell’Istituto Xamfrà di Barcellona hanno seguito una settimana intensa di workshop in francese, inglese, spagnolo e italiano, affrontando la tematica delle emozioni con una didattica laboratoriale innovativa, alternativa e da Campus.

Il Dirigente Scolastico Mariarosaria Russo ha espresso soddisfazione per il progetto lusingando lo staff formato dalle docenti di lingua inglese Barbieri Filomena, Contartese Eleonora, Milea Mattia, Violi Saveria per la competenza e la professionalità dimostrata, impegnate anche in altri progetti ERASMUS, e il Project Manager Michele Oliva che sta pregiando l’Istituto Piria di riconoscimenti sul piano nazionale ed europeo. Un contributo interessante è stato fornito  dalla vice Preside Francesca Corso, dai docenti Alfredo Pudano e Fabio Frustaci che hanno  presentato un’appassionata lezione sulla fiducia in sé e nell’altro e dalla docente Iannì Santina con la quale tutto il team europeo ha prodotto un murales sulle emozioni, rappresentativo degli stati d’animo degli studenti che con una pennellata hanno lasciato un pezzo del loro cuore sulla parete del Piria “ questa è l’Europa delle emozioni dei giovani amici dell’Erasmus” afferma Oliva “l’Europa rappresentativa del motto Uniti nella diversità, perché il Piria è la scuola che include tutti”.

Una politica inclusiva atta a favorire la dimensione europea che intende far raggiungere agli studenti italiani, nel contatto continuo con i loro coetanei provenienti dalle altre scuole, gli obiettivi comuni della strategia Europa 2020, nel contesto di una più ampia crescita sociale e culturale.  

I lavori si sono conclusi con la cerimonia per la consegna dei Certificati di partecipazione KA2, con cui il Dirigente Scolastico Mariarosaria Russo, il Sindaco di Rosarno Giuseppe Idà e il Manager Michele Oliva hanno voluto omaggiare spagnoli, francesi  e il team Erasmus del Piria, sulle note di “Volare”, canzone simbolica per l’Istituto rosarnese che è sempre pronto a spiegare le ali del futuro dei giovani in Europa e nel mondo.  Il Dirigente Scolastico ha voluto concludere riportando una massima del filosofo americano Ralph Waldo Emerson come monito per i giovani a vivere le loro emozioni e l’amicizia basata sulla fiducia e il rispetto reciproco: “Lo splendore dell’amicizia non è la mano tesa, né il sorriso gentile, né la gioia della compagnia: è l’ispirazione spirituale che viene quando scopriamo che qualcuno crede in noi, ed è disposto a fidarsi di noi.”

Si è concluso il progetto “Rosarno Learning Destination”, Erasmus+ KA1: Job Shadowing

Il Piria di Rosarno sempre al passo con l’internazionalizzazione! L’occasione è stata offerta dal programma Erasmus + KA1 dal titolo “Rosarno Learning Destination” che ha consentito ai docenti e agli studenti provenienti dalla “Scola Basica e Secundaria de Calheta”, dell’Isola portoghese di Madeira, di confrontarsi e condividere esperienze metodologiche e laboratoriali con i docenti dell’Istituto “R.Piria” che hanno trattato gli argomenti di studio del progetto, in lingua inglese, intesa sempre come strumento di comunicazione primaria.

Undici studenti, divisi in due gruppi, hanno seguito le attività pratico-teoriche di Informatica, proposte a Rosarno con metodi innovativi e in particolare basati sull’apprendimento di Algoritmi complessi, Database – MySQL – HTML – PHP, e lezioni di lingua inglese e francese relative all’apprendimento della terminologia specifica per lo sviluppo della comunicazione in lingua straniera, su tematiche del turismo  e nello specifico del turismo rurale,  utili al loro prossimo step in Europa: il mondo del lavoro.  Il percorso di studio è stato affiancato dal tirocinio in aziende locali, strutture ricettive e da lezioni presso l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria.

Anche i docenti portoghesi hanno potuto svolgere attività di Job Shadowing nelle classi del Liceo Scientifico e dell’ITE di Laureana di Borrello, osservando una metodologia innovativa concepita nell’ottica del trasferimento di best practice, ai colleghi, una volta rientrati nella scuola di appartenenza.  

Il Dirigente Scolastico Mariarosaria Russo ha espresso compiacimento per il progetto, complimentandosi con tutto lo staff coordinato dalla Vice Preside Francesca Corso e formato dalle docenti di lingua inglese Barbieri Filomena, Contartese Eleonora, Milea Mattia, Violi Saveria, per l’impegno e la professionalità dimostrati, e con il Project Manager prof. Michele Oliva che sta pregiando l’Istituto Piria di onorificenze e cultura europee. Un contributo interessante è stato fornito dai docenti Fabio Frustaci, Caterina Fassari, Marcello Messina e Santina Iannì per i percorsi di istruzione in Computer Science e Arte.

“Siamo in Europa e il programma Erasmus continua a darne conferma quotidiana” afferma Oliva “non ci stancheremo di stare al passo con l’Europa in un processo di internazionalizzazione iniziato già con precedenti iniziative e che fa dell’Istituto Piria la scuola europea del futuro”.

Una politica educativa, quindi, per favorire la dimensione europea che intende far raggiungere agli studenti italiani, nel contatto continuo con i loro coetanei provenienti dalle altre scuole, gli obiettivi comuni della strategia Europa 2020, nel contesto di una più ampia crescita economica e sociale. Le attività di Job Shadowing, intercorse durante ben 15 giorni, sono state intervallate da visite culturali, mirate a far conoscere e apprezzare le bellezze paesaggistiche “mare-monti” della Calabria, da Scilla, Tropea, Pizzo a Camigliatello Silano, a Gambarie, da Medma a Stilo che con meraviglia e incanto, anche questa volta hanno lasciato “breathless” i partner europei.

I lavori si sono conclusi con la cerimonia ufficiale per la consegna dei Certificati di partecipazione KA1, con cui il Dirigente Scolastico Mariarosaria Russo e il Manager Michele Oliva hanno onorificato la delegazione portoghese e il team Erasmus del Piria, pronto a ripartire con entusiasmo ed avvincente dinamismo europeo.