Archivi categoria: Varie

Progetto “Orientiamoci Medie – Conoscersi, Decidersi, Giocarsi”

Si pubblica in allegato l’informativa sui Campus di orientamento previsti dal percorso formativo “Orientiamoci Medie – Conoscersi, Decidersi, Giocarsi”che propone attività di decision making indirizzata agli studenti in ingresso all’interno delle azioni previste dal progetto “P.I.R.I.A. di R.O.S.A.R.N.O.” Il campus appartiene agli interventi periodici, che prevedono il supporto di attività formative  indirizzate a migliorare il futuro dei giovani del territorio: investire sui giovani significa investire sullo sviluppo integrale ed integrato territoriale, dei cui vantaggi trae beneficio tutta l’intera comunità.

Destinatari dell’offerta: 20 Studenti in uscita dalle scuole medie.

In allegato il completo piano esplicativo

Scheda di Adesione – Orientiamoci Medie – Conoscersi Decidersi Giocarsi

Esito Olimpiadi di Filosofia-selezione d’Istituto

Il  5 febbraio si è  svolta, presso il “Piria” di Rosarno, la selezione d’istituto per la XXVI edizione delle Olimpiadi di filosofia.

Sulla base dei risultati ottenuti, si comunica che parteciperanno alla selezione regionale, per la sezione in lingua italiana , gli allievi: Bonasera Chiara e Cusato Girolamo della classe V B.

Per la selezione regionale in lingua straniera si sono invece collocati in posizione utile gli allievi: Pisano Chiara Antonella, classe V B.

Il “Progetto Martina” al Liceo Piria di Rosarno con Lionsclub Gioia Tauro-Piana e Polistena Brutium: Lezione contro i tumori-lezioni contro il silenzio

Si sono svolti presso l’Auditorium del Liceo Scientifico “R. Piria” di Rosarno due seminari, il 23 gennaio e l’8 febbraio, sul tema specifico della prevenzione, entrambi concepiti nell’ambito del Progetto Martina, per parlare con i giovani dei tumori.

Con il patrocinio dei ministeri della Salute e Istruzione e del Senato della Repubblica l’iniziativa, lanciata dai Lions italiani nel 2011, è oggi uno dei maggiori progetti attuati in Italia, per la prevenzione oncologica giovanile. Il nome Progetto Martina si ispira infatti al nome di una ragazza di Padova, morta a causa di un tumore, la quale incoraggiava i medici dicendo loro “informate ed educate i giovani ad avere maggior cura della propria salute”

Fermamente convinta che la lotta ai tumori non si combatte con il divieto ma con la cultura, unico strumento che può garantire il necessario e duraturo impegno personale sulla base di scelte consapevoli, la preside, Mariarosaria Russo, ha voluto che anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, si parlasse di “Martina” agli studenti delle classi terze.  Un momento di profonda riflessione e di grande valore pedagogico e culturale proposto dal service dei Lions Club di Gioia Tauro-Piana, unitamente al Lions Club Polistena Brutium .  Responsabile del progetto Martina per il Service il Dott Giuseppe Ribuffo, che ha aperto i lavori dopo i saluti di rito dei presidenti dei due Lions Clubs, gli Avvocati Giuseppe Macino e Monica Minì e del presidente di zona Dott. Aiello.  

I relatori presenti hanno coinvolto i ragazzi sulla tematica della prevenzione mettendo in evidenza che i   tumori giovanili si possono combattere soprattutto con la conoscenza ed invitando quindi ciascun ragazzo ad adottare comportamenti tali da modificare in meglio il proprio stile di vita. E’ proprio vero Infatti, che i tumori sono rari nei giovani (ad eccezione di quelli del testicolo e della pelle), ma è proprio dall’età giovanile che i tumori possono essere prevenuti, attuando quelle misure di lifestyle che i medici propongono continuamente. Corretta alimentazione, riduzione o abolizione del fumo-alcool, attività fisica, vaccinazione HPV per prevenire il tumore del collo dell’utero, prevenzione per il tumore della mammella, esposizione cosciente all’ambiente sono state così parte integrante delle informazioni diffuse attraverso il Progetto Martina, nel cui ambito hanno relazionato, trattando sui vari argomenti, il dott Ribuffo, Dermatologo, la dott.ssa Arianna Messineo, Nutrizionista,  il dott. Eduardo Macino, Patologo clinico,  il dott Giuseppe Zampogna, Pediatra, la dott.ssa  Elisa Depino, Ginecologa, il dott  Romeo, Otorinolaringoiatra, ed il dott Giovinazzo, Endocrinologo.

I temi presentati sono diventati le materie di studio e di approfondimento delle due giornate.  Si è relazionato su linfomi e leucemie, sulla necessità di combattere l’obesità con scelte alimentari adeguate e stili di vita corretti, del cancro alle mammelle e al collo dell’utero, dei tumori della pelle e dei testicoli, dei tumori della laringe e della   tiroide. 

Agli studenti i relatori hanno spiegato quali siano i primi segnali da cogliere per parlarne subito con il proprio medico curante ed eventualmente con lo specialista di competenza, ma hanno anche trasmesso serenità rispetto ad alcune manifestazioni che non rappresentano veri e propri allarmi. I ragazzi hanno seguito con interesse e attenzione e hanno rivolto diverse domande agli esperti.    

La responsabile del Dipartimento di Scienze del Piria, prof.ssa Messineo, che ha curato l’evento per conto della scuola, ha concluso dicendo che questa è la cultura che fa bene alla salute, perché informa ma rasserena ed offre agli studenti elementi di conoscenza utili per tutta la vita.

Fotogallery

Docenti e alunni dell’IIS “R.Piria” esprimono solidarietà e stima alla Preside Mariarosaria Russo

Si pubblica il testo integrale dell’attestazione di solidarietà espressa da tutti i docenti e alunni dell’IIS Piria di Rosarno e Laureana di Borrello, letta pubblicamente durante l’incontro del 19 gennaio:

E’ un onore per me porgere, a nome di tutti gli studenti e docenti di questa scuola, un ringraziamento sincero alla nostra Preside, Mariarosaria Russo, che da più di dieci anni ormai coordina e dirige le nostre azioni con entusiasmo, partecipazione, speranza e soprattutto con il suo motto “sorridere sempre” divenuto per molti quasi un mantra. Come una compagna di viaggio, ha svolto insieme a noi un’azione profondamente radicata sul territorio ed aperta alla comunità in un libero e reciproco scambio di collaborazione.

Non è stato, non è tuttora facile per lei stare a contatto con una realtà che spesso si misura col disagio, col disvalore di una società attanagliata dall’illegalità e dalla sopraffazione e nonostante tutto andare oltre la fragilità e la precarietà dei risultati di volta in volta conseguiti con nuove battaglie, nuovi progetti, nuove speranze per scoprire e valorizzare la ricchezza professionale ed interiore di ciascuno di noi, docenti e allievi. Il risultato è stato una politica scolastica ed una scuola dell’eguaglianza ma anche del merito, affinché a tutti siano date le stesse possibilità, senza discriminazioni, così come i mezzi per emergere e valorizzare i propri talenti.

Una scuola che ha fatto crescere e maturare una coscienza civile rinnovata e una cittadinanza responsabile di cui abbiamo estremo bisogno. Impossibile non ricordare in questa sede le numerose occasioni di scambio di culture ed esperienze offerte a noi allievi con i viaggi studio a Dublino, Malta, Bruxelles prima e adesso in tutta Europa con i progetti Erasmus. Indimenticabili poi i musical e le attività teatrali che hanno portato alcuni studenti ad esibirsi persino al Giffoni film festival. Ancora le diverse ed articolate esperienze di alternanza scuola- lavoro che ci hanno permesso di conoscere alcune realtà lavorative molto interessanti. Infine il percorso di legalità che accompagna la nostra crescita dal 2007 e che ha permesso a noi giovani di conoscere eccellenti protagonisti della giustizia e ha infuso nel nostro animo un nuovo desiderio di rivalsa sociale, seguendo le direttive del giusto e dell’onesto.

Noi studenti la ringraziamo preside per il suo fondamentale contributo alla nostra crescita e formazione, ma anche i docenti possono rivendicare di aver vissuto insieme a lei un percorso di evoluzione professionale e umana, un cammino di corresponsabilità per condividere gli obiettivi educativi e formativi e la realizzazione di una società della conoscenza e della convivenza, improntata a nuovi e profondi valori morali. Un lavoro di team, nutrito di confronto e collaborazione, che ha generato un clima di fiducia, rispetto e ammirazione nei suoi confronti, difficilmente incrinabile da qualche difficoltà o equivoco che talvolta può emergere.

Lei preside ci saluta spesso dicendo “La preside vi ama”. Adesso è il momento di dirle, da parte di tutti noi docenti e alunni, che anche noi la amiamo e la riconosciamo come guida fondamentale, come faro di orientamento di questo istituto scolastico. Non mollare Mariarosaria Russo, non mollare mai!

 

Alunni e docenti dell’IIS “R.Piria” di Rosarno e Laureana di Borrello

Premio Smorto 2017 alla Preside Russo

Venerdì 27 ottobre si è svolta presso l’auditorium Nicola Calipari del Consiglio regionale della Calabria, la cerimonia di premiazione dei vincitori della V Edizione del Premio Lettere, Arte e Scienza per l’Area dello Stretto intitolato al Dott. Domenico Smorto, edizione che quest’anno ha visto pervenire oltre 160 opere, dalla medicina all’arte pittorica, passando per la poesia in lingua italiana e dialettale, la narrativa, la saggistica e la ricerca storica meridionale. Sono stati premiati inoltre eminenti esponenti della scienza medica e della cultura.  Tra questi, per la sezione “personalità eccellenti” la Dirigente dell’IIS “R.Piria” di Rosarno, Mariaroasria Russo, per aver offerto ai suoi studenti un percorso di vita alternativa, attraverso progetti mirati alla crescita sociale, culturale e umana.