Fiera di beneficenza IPSASR di Rosarno .

Raccolta fondi da devolvere in beneficenza alle associazioni di volontariato Patto di Solidarietà di Rosarno e la Comunità Sant’Egidio di Roma.

La terza domenica di Avvento, si apre riscaldata da un timido sole, reso ancora più caldo da un avvenimento che traduce concretamente il messaggio cattolico di aprirsi al prossimo in una azione di condivisione e di sensibilizzazione verso i bisognosi.

In occasione dell’avvicinarsi del Santo Natale, gli studenti e docenti dell’istituto professionale IPSASR di Rosarno, diretto da oltre un decennio dalla lungimirante Dirigente Mariarosaria Russo, ha allestito in piazza del Popolo una fiera di beneficenza. L’idea concreta di allestire un gazebo con prodotti e oggetti realizzati dagli studenti, nei laboratori di trasformazione dell’IIS R. Piria, con lo scopo di raccogliere fondi da destinare all’acquisto di giocattoli per i bimbi bisognosi, ha reso ancora più tiepida questa solenne giornata. I responsabili del plesso, Marcello Messina e Gaetano Mercatante, e il sacerdote docente di religione don Domenico Cacciatore, hanno creato un ponte tra istruzione e territorio, coinvolgendo, in un clima sereno e festoso, docenti, discenti e cittadinanza, supportati dal bar Spagnolo e dalla Dolciaria Garruzzo di Rosarno .
Marmellate, liquore al bergamotto, al cacao e liquirizia, limoncello, saponi, tutti prodotti dai ragazzi durante le ore di laboratorio della trasformazione dei prodotti, hanno contribuito ad una , che destineranno il ricavato rispettivamente all’acquisto di giocattoli ai bambini gioiosamente speciali e al pranzo di Natale. Così il calore umano scalda i cuori di chi ha contribuito a rendere più bella l’attesa della nascita del bambin Gesù. Solo “se ci diamo una mano, i miracoli si faranno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno”.