L’Ammiraglio Romano Sauro racconta al Piria “La Grande Guerra sul mare”

SAURO100 è il significativo nome dell’iniziativa organizzata e realizzata dall’Ammiraglio Romano Sauro, nipote di Nazario Sauro, per commemorare, attraverso un viaggio per mare che abbraccia idealmente tutta l’Italia, la figura di questo eroe marinaio che fu simbolo della storia patriottica italiana.

Il progetto si inquadra nell’ambito delle commemorazioni organizzate a livello nazionale per ricordare il centenario della Prima Guerra Mondiale, muovendo proprio dall’episodio della morte del Tenente di Vascello Nazario Sauro, che fu catturato dagli austro-ungarici presso lo scoglio della Galiola, a seguito dell’incagliamento del sommergibile “Giacinto Pullino”, e successivamente giustiziato nel carcere-fortezza di Pola.

Un viaggio in barca a vela, quindi, che, partito da Sanremo il 4 ottobre 2016, toccherà 100 porti italiani e esteri in Albania, Montenegro e, naturalmente, alcuni porti istriani e dalmati, terra di Nazario Sauro, per concludersi a Trieste ai primi di ottobre del 2018, in corrispondenza della ricorrenza significativa dei 100 anni dalla conclusione della Grande Guerra.

La prestigiosa iniziativa è stata presentata oggi mercoledì 31 gennaio, presso l’auditorium del Liceo scientifico “R.Piria” di Rosarno ed ha avuto come protagonisti: l’ammiraglio Romano Sauro, il presidente della lega navale di Nicotera Sig. Biagio D’Ambrosio, il Dirigente Scolastico Prof.ssa Maria Rosaria Russo, la moderatrice vicepreside Francesca Corso e il prof. Roberto Bonarrigo, delegato scolastico per i rapporti con la Lega navale. Il convegno si è aperto con il saluto di benvenuto della Preside che ha paragonato l’Istituto Piria di Rosarno ad una nave da crociera che compie sempre nuove rotte grazie al lavoro e alla collaborazione tra il capitano e tutto l’equipaggio. La dirigente ha inoltre ricordato che il convegno è frutto di un percorso iniziato quattro anni fa con la stipula di un protocollo d’intesa tra la scuola e la Lega Navale. Tante sono state da allora le attività svolte e che hanno visto come protagonisti gli studenti guidati dal referente del progetto il prof. Bonarrigo che, con l’ausilio materiale e didattico della Lega Navale di Nicotera, ha realizzato un corso di vela nell’estate 2017.L’entusiasmo degli studenti partecipanti è stato documentato da un video, divertente ed educativo, che ha immortalato i momenti più belli vissuti dagli studenti durante l’estate scorsa. La poesia “I giovani e il mare” di C. Baudelaire, recitata da un studentessa del Liceo, ha invece creato l’atmosfera giusta per entrare in pieno nello spirito del convegno che ha avuto come tema centrale: “La Grande Guerra sul mare” raccontata attraverso la storia del marinaio Nazario Sauro, anche con lo scopo di far conoscere i valori di libertà, giustizia e solidarietà, tipici della gente di mare e per i quali Nazario Sauro visse, combatté e morì.

Fondamentale è stata anche la presentazione del libro “Nazario Sauro. Storia di un marinaio”, scritto da Romano Sauro con suo figlio Francesco. L’ambizioso obiettivo che gli autori si sono posti è quello di scrivere per i giovani e di lasciare loro un messaggio di speranza, di entusiasmo e libertà affinché trovino in Nazario Sauro un modello di vita, un esempio da seguire. I diritti d’autore, inoltre, saranno devoluti all’Associazione “Peter Pan Onlus” che offre gratuitamente, a Roma, accoglienza e servizi alle famiglie di adolescenti e bambini malati di cancro, provenienti da tutta Italia e da varie parti del mondo.

Alla manifestazione, in rappresentanza del sindaco del comune di Rosarno, è intervenuta anche l’assessore comunale Maria Domenica Naso che ha espresso soddisfazione per l’ennesima iniziativa svolta in sinergia con l’istituto Piria.