Laboratorio Innovativo per gli studenti dell’Odontotecnico

Laboratorio Innovativo per gli studenti dell’Odontotecnico

E’ stato presentato all’Istituto di Istruzione Superiore “Piria” un moderno ed innovativo laboratorio, realizzato, con i fondi europei, a beneficio degli studenti del corso per odontotecnici, compreso nel dipartimento “Servizi socio-sanitari”.

La frequenza del corso consente agli allievi di acquisire abilità nelle tecniche di  lavorazione, utili a costruire tipi di protesi dentale provvisoria, fissa e mobile, impiegando in modo adeguato materiali e leghe per rendere il lavoro funzionale, apprezzabile esteticamente e duraturo nel tempo.

L’alunna Giovanna Amaretti della terza classe sostiene di aver scelto questo percorso di studi “perché è completo, avvia alle professioni sanitarie, consente di fornire una formazione non solo teorica ma soprattutto pratica”. Anche l’alunno Vladimir Protsyk sottolinea il valore dell’attività laboratoriale, “straordinario trampolino di lancio per noi studenti, che ci prepara ad immetterci nel mondo del lavoro con una marcia in più”. Alex, Chiara e Salvatore (II classe) sono “davvero felici al pensiero di entrare in un laboratorio così moderno e ben attrezzato”.

A curarlo è stato il prof. Michele Panuccio, docente e collaudatore, che spiega trattasi di una struttura di ultima generazione con macchine progettate per costruire protesi fisse in ceramica, mobili parziali e totali, scheletriche e ortodonzia mobile.

L’intento -ha dichiarato la Preside Mariarosaria Russo – è quello di “garantire agli allievi una formazione il più possibile completa, volta ad assicurare le conoscenze necessarie per esercitare al meglio la professione, con ingresso immediato nel mondo del lavoro”.

“Sono contenta di sentire i commenti soddisfatti degli studenti e delle loro famiglie – afferma la prof. Mattia Milea, responsabile del settore odontotecnico – che hanno creduto nelle promesse della nostra dirigente, che vede in questa scuola un vivaio di crescita umana e professionale per la presente e per le future generazioni”.