Un progetto transnazionale sulla condizione dei migranti Piria di Rosarno – Progetto ME and EU, Programma Erasmus + KA1

Dal 13 al 17 maggio  2019, si è svolto l’incontro  transnazionale nell’ambito del progetto  ME and EU, Erasmus +, a Rosarno. Il progetto coordinato dal Dirigente Scolastico  dell’IIS “R. Piria” di RosarnoMariarosaria Russo, ha visto la partecipazione attiva, oltre che del Project Manager Michele Oliva, delledocenti di inglese Filomena Barbieri, ContarteseEleonora e Vera Violi, della vice preside Francesca Corso e dei docenti Fassari, Galati, Tettè e Paladino che hanno seguito gli studenti  del Liceo Scientifico nel  viaggio di crescita sociale e della persona “ on the routes of migrants”. Nei giorni dedicati, gli studenti e i docenti italiani hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con i partner europei provenienti dall’Austria, Portogallo, Spagna e Creta e sono stati impegnati in numerose e diversificate attività di workshop, dibattiti, momenti di riflessione e autoriflessione  e condivisione di pensieri e proposte sul tanto complicato tema dei migranti.  I workshop hanno affrontato il tema del progetto sui viaggi di  speranza nel Mediterraneo che si tramutano spesso in viaggi disperati.

Il programma dell’incontro ha  previsto anche la specifica attività  “Ethical work: “Mother Earth”, un richiamo al concetto di sostenibilità ambientale e valore  dell’essere umano. Anche la visita alle tendopoli di San Ferdinando è stata carica di forti emozioni:i partner di ME and EU hanno potuto  interloquire direttamente con gli stranieri presenti. Anche l’autorità portuale di Gioia Tauro ha accolto il Piria e tutto il partenariato transazionale con tanto entusiasmo dimostrando interesse verso le attività che la scuola attua per lo sviluppo  e la crescita dei giovani.

Il project Manager, Michele Oliva ha affermato che con ME and EU l’Italia sta lavorando assieme ai partner europei per accrescere la solidarietà e il sostegno ai migranti e trovare soluzioni senza bisogno di ricorrere a pericolosi viaggi. Il Dirigente Scolastico Mariarosaria Russo ha voluto focalizzare l’attenzione sull’impegno dell’UE dichiarando che   “occorre una maggiore solidarietà e un’azione più incisiva per evitare che si mettano a rischio altre vite in ogni nuovo tentativo di traversata”.

Di grande rilevanza sono stati gli incontri con le istituzioni, in particolare con l’Amministrazione Comunale di Rosarno nella persona del Sindaco Giuseppe Idà e con i rappresentati del Consiglio regionale della Calabria, il Presidente Nicola Irto e il consigliere Giovanni Arruzzolo che hanno apprezzato il lavoro che il Piria di Rosarno sta svolgendo sul piano internazionale grazie al programma Erasmus +  e a tutte le attività volte all’acquisizione di nuove conoscenze per sensibilizzare gli studenti su tematiche di grosso calibro, ricordando soprattutto che il diritto internazionale non consente ad alcuno stato di condizionare il rispetto dei diritti umani.

Interessante è stato anche il programma culturale,  sempre a contatto diretto con il Mar Mediterraneo, visitando la splendida perla del Tirreno, Tropea,  percorrendo il sentiero di Capo Vaticano e attraversando lo Stretto di Messina fino a raggiungere le Isole Eolie.