mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOGGI37
mod_vvisit_counterIERI343
mod_vvisit_counterQUESTA SETTIMANA1156
mod_vvisit_counterSETTIMANA SCORSA1776
mod_vvisit_counterQUESTO MESE8399
mod_vvisit_counterMESE SCORSO8829
mod_vvisit_counterTUTTI292278
Login



Home
Banner

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "R.PIRIA" ROSARNO

Il Liceo di Rosarno partecipa alle Giornate della Lettura 29-31 ottobre 2014

Tre giorni speciali, alla fine di ottobre, per "liberare" la lettura nelle scuole. Sono quelli di Libriamoci, la nuova iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) - con il Centro per il libro e la lettura - e dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) - con la Direzione Generale per lo studente.

Rivolta a tutte le scuole italiane, di ogni ordine e grado, si è sviluppata nei giorni 29, 30 e 31 ottobre 2014 con l'organizzazione di appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

Il Liceo Scientifico "R.Piria" di Rosarno ha aderito con grande entusiasmo all'iniziativa di cui la Calabria è peraltro la regione pilota. L'Istituto ha inoltre ricevuto la visita dell'assessore regionale Mario Caligiuri che ha voluto prendere parte alla maratona di lettura tra i banchi, proponendo in prima persona testi da lui scelti e interpretati magistralmente, di fronte ad una platea di studenti particolarmente coinvolti dall'evento. A loro ha ricordato soprattutto che " chi legge conosce le parole ed acquisisce una visione più ampia del mondo". Ed ancora, citando Don Milani, ha aggiunto "Una parola che non capite oggi è un calcio nel sedere che prenderete domani".

Grande risalto all'importanza della lettura è stato dato anche dalla prof.ssa Mariarosaria Russo, dirigente dell'Istituto, che pure ha voluto leggere a voce alta passi del libro di Nuccio Ordine "L'utilità dell'inutile", ribadendo come la lettura sia, tra le cose erroneamente considerate inutili, la più utile di tutte, per crescere, comprendere e diventare cittadini consapevoli.

A conferma delle sue parole, gli studenti del Liceo, hanno presentato due video narranti come essi stessi avessero vissuto questa iniziativa sotto l'attenta regia delle prof.sse Fernanda Stucci e Ivana Malara, dimostrando come la moderna metodologia favorisca la comprensione e l'amore verso un testo, sia esso un brano classico o anche una canzone d'autore.

Il liceo Piria ha dunque raggiunto pienamente l'obiettivo prefissato dall'iniziativa, ossia quello di diffondere il piacere della lettura tra i ragazzi e di sottolinearne l'utilità per la crescita sociale e personale, sia grazie all'esperienza diretta con i testi che attraverso l'ascolto e il confronto con insegnanti e compagni.

 

libriamoci 1

 

Nuovo protocollo d'intesa con il Volontariato di Protezione Civile

E' stato siglato oggi, 23 ottobre, un importante protocollo d'intesa tra l'Istituto d'istruzione Superiore "R.Piria" di Rosarno e il Volontariato di Protezione Civile Nazionale, rappresentato dal Presidente zonale Francesco Pettè.

La convenzione riconosce l'interesse ad attivare forme di collaborazione al fine di sviluppare e promuovere nell'ambito scolastico attività di sensibilizzazione sul comportamento e sulle norme da seguire in caso di calamità naturali o disastri climatici. Si vuole cioè responsabilizzare i ragazzi a partecipare attivamente alle operazioni di simulazione di salvataggio con operazioni pratiche coordinate dentro e fuori la scuola.

Il progetto denominato "Salviamo l'ambiente da Piripipì", che sarà coordinato dalla prof.ssa Ivana Malara per gli aspetti afferenti all'attività didattica,

prot-civile 1

tende a generare nei giovani una conoscenza più consapevole delle tematiche ambientali e delle criticità ad esse collegate, condividendo anni di esperienza vissuti nei campi della Protezione Civile.

L'obiettivo è quello di educare i ragazzi a segnalare alle autorità del territorio le varie anomalie ambientali e le varie inadempienze di manutenzione e prevenzione, nonché di favorire il loro coinvolgimento diretto come operatori volontari di Protezione Civile.

Entusiasta dell'iniziativa, la prof.ssa Mariarosaria Russo, dirigente dell'Istituto Piria, sempre attiva nel campo della solidarietà e sinceramente convinta della necessità di una cultura di condivisione e coesione, intesa anche come solidarietà ai più deboli, ha deciso di rendere ancora più produttiva questa sinergia con Protezione Civile, donando all'Istituto per la famiglia, che agisce al suo interno, l'intero importo della borsa di studio che l'Istituto aveva vinto partecipando al Contest "Non abbiate paura" in memoria dell'on. Franco Fortugno. Con questo gesto la Dirigente intende offrire un contributo alla mensa dei poveri da poco attivata nella zona sempre dallo stesso team di volontari di Protezione Civile.

 

Al via il polo tecnico per la dieta alimentare a cura dell'Istituto d'Istruzione Superiore "R.Piria"

È partito il progetto del polo tecnologico professionale con l'indirizzo agroalimentare per la dieta mediterranea costituito su iniziativa dell'Istituto di istruzione superiore "Raffaele Piria" di Rosarno.

Il progetto di cui è capofila il "Piria è composto da una quarantina di partners, tra scuole, centri di formazione, imprese, associazioni industriali e di categoria, collegi professionali e università. e conta su un finanziamento iniziale di 500 mila euro, messo a disposizione mediante i fondi Pon dalla regione Calabria.

Una nuova scommessa per il "Piria" di Rosarno, guidato dal dirigente scolastico, Mariarosaria Russo, che sentiamo ai nostri microfoni, ma anche un'occasione di lavoro e di formazione di molti ragazzi che andranno ad essere integrati nel progetto del polo tecnico. Vedi il servizio di Calabriareportage.it

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Ottobre 2014 18:58 )

 

Contest "Non abbiate paura" In memoria dell'on. Franco Fortugno. Il Piria è tra i vincitori

"Oggi noi onoriamo il dovere della memoria" Con queste parole Gianpaolo Latella, direttore di Labecom, apre i saluti istituzionali della cerimonia di commemorazione dell'onorevole Franco Fortugno, a nove anni dal suo vile assassinio, presso Palazzo Nieddu del Rio a Locri. Un anniversario drammatico che ogni anno la famiglia Laganà Fortugno, la moglie Maria Grazia e i figli Anna e Giuseppe, trasformano in un'occasione di riflessione e impegno particolarmente rivolta ai giovani calabresi.

In questa occasione, oggi 16 ottobre 2014 la manifestazione è stata dedicata soprattutto ai giovani e al loro sguardo sul futuro, attraverso l'organizzazione di un contest dal significativo tema: "Non abbiate paura".

Tante le scuole che hanno deciso di partecipare all'evento per rinnovare il proprio impegno contro la criminalità organizzata. La Casa della Cultura del Comune di Locri era gremita per la cerimonia di premiazione del concorso. Numerosi i videoclip pervenuti che attestano il desiderio dei giovani di raccontare, con parole e immagini, la Calabria che li circonda. Tra questi, quello realizzato dal liceo scientifico "R.Piria" di Rosarno.

Il videoclip, realizzato con il coordinamento delle prof.sse Ivana Malara, Cetty Pollidori e Maria Antonietta Crucitti, ha proposto una breve sintesi dei percorsi di legalità realizzati dall'Istituto per espressa e ferma volontà della Dirigente, prof.ssa Mariarosaria Russo, da ormai sette anni. Con tali percorsi si è voluto offrire agli allievi occasioni continue e articolate per riflettere sui temi della giustizia e del diritto ad una cittadinanza attiva, ispirata ai valori del giusto e dell'onesto, rivolgendosi all'integrale formazione dell'allievo, pensando a lui soprattutto come futuro cittadino.

E' fondamentale in tal senso la testimonianza offerta nel videoclip da Marco Oliveri che racconta il suo desiderio di riscatto, pur vivendo in un contesto ambientale difficile, in nome delle nuove consapevolezze che ha potuto maturare in questa scuola, grazie a numerosi incontri con magistrati e associazioni culturali.

Il video è risultato di forte impatto, guadagnando pertanto il terzo premio ed una borsa di studio, ma soprattutto gli eloquenti apprezzamenti della giuria che ha indicato l'Istituto Piria di Rosarno come esempio di attività educativa nella provincia. "Le mafie si lottano sui banchi di scuola prima ancora che nelle aule di giustizia" ha dichiarato a tal proposito Mariagrazia Laganà, evidentemente soddisfatta per gli esiti del concorso e per il lavoro svolto dalla giuria. Una giuria peraltro di altissimo spessore culturale, guidata da Gianvito Casadonte, ideatore e direttore artistico del Magna Graecia film festival, Fabio Mollo, regista del film "Il Sud è Niente" applaudito ai festival di Toronto, Berlino e Roma, Gabriella D'Atri, giornalista del Tg Rai Calabria, Vittorio Zannino, imprenditore impegnato nella promozione della cultura cinematografica.

In questa cornice di memoria, condivisione ed impegno, è stato anche consegnato un riconoscimento alla fondazione "Antonino Caponnetto", ritirato dal

componente del direttivo, onorevole Lorenzo Diana.

fortugno 1

 

Stage a Malta

E' iniziato lo stage di lingua inglese a Malta per gli studenti dell'Istituto "R.Piria" di Rosarno.

Ampio spazio dedicato all'avvenimento da Gazzetta del Sud.

 

inglese

 

L'Istituto per l'Agricoltura di Rosarno porta il Vino di Medma all'Expo 2015

 

vino articolo2

 

 

Dopo l'olio della legalità intitolato alla memoria del giudice Livatino, L'Istituto per l'Agricoltura di Rosarno realizza un'altra esperienza didattico-formativa :"Il Vino di Medma". Il prodotto verrà presentato all'EXPO2015 a Milano. Un grande successo per l'Istituto cui ha dato ampio risalto La Gazzetta del Sud

vino articolo

Ultimo aggiornamento ( Domenica 12 Ottobre 2014 12:37 )

 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 44