mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOGGI66
mod_vvisit_counterIERI296
mod_vvisit_counterQUESTA SETTIMANA3648
mod_vvisit_counterSETTIMANA SCORSA2611
mod_vvisit_counterQUESTO MESE8577
mod_vvisit_counterMESE SCORSO9406
mod_vvisit_counterTUTTI272057
Login



Home
Banner

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "R.PIRIA" ROSARNO

cerimonia di consegna dei certificati europei agli studenti del Piria di Rosarno

Il servizio di Pianainforma.it

 

Progetto Horus 3

Grande successo per il Progetto Horus 3. Il serviziodi Rai3 Calabria

 

Gerbera gialla 2014

Live di Pianainforma.it sulla manifestazione della gerbera gialla 2014

 

Nel segno di Sina Figliuzzi

La Pro loco nel segno di Sina Figliuzzi difende il ruolo della donna nella società. Servizio di Pianainforma.it

 

Video promozionale del progetto Horus III

Ecco il video promozionale del progetto Horus III a cura della prof.ssa Arianna messineo

 

La Preside Mariarosaria Russo presente all'omaggio al Procuratore Creazzo neo Procuratore di Firenze

Il servizio di Pianainforma.it

 

Ottimi risultati per il progetto di alternanza scuola-lavoro "Territorio: laboratorio di conoscenza"

Si è concluso sabato 7 giugno il Progetto di Alternanza Scuola-Lavoro dal titolo: Territorio:laboratorio di conoscenza attuato dal Liceo Scientifico "R.Piria" dopo aver vinto una severa selezione dell'Ufficio Scolastico Regionale, posizionandosi primo in graduatoria generale.

Fortemente voluto dalla Preside Mariarosaria Russo, che intendeva avviare anche la sede Liceo a questa tipologia di percorsi formativi, il progetto è stato realizzato dalla prof.ssa Ivana Malara, che ne ha poi seguito tutte le fasi di realizzazione come tutor e referente. L'azione è stata finalizzata all'arricchimento, al rinnovamento e all'integrazione dei curricola offerti dai percorsi di studio stabiliti dal MIUR e dal POF dell'IIS "R.Piria" di Rosarno (RC) con l'acquisizione di competenze, abilità e conoscenze, conseguibili mediante esperienze di alternanza scuola-lavoro che hanno fatto maturare saperi aggiuntivi necessari ai fabbisogni innovativi del mercato del lavoro. Il percorso di studi ha inoltre favorito un corretto orientamento in uscita per gli studi universitari e creato rapporti di cooperazione e sinergie tra l'ente scolastico, l'università, le realtà produttive e di servizi del territorio reggino.

I contenuti specifici individuati per gli interventi si riferiscono alle seguenti aree di sviluppo e di ricerca emergenti e sempre più strategiche nel tessuto sociale e produttivo del nostro territorio: l'alta tecnologia (finalizzata alla studio e sperimentazione di nuove fonti energetiche rinnovabili), le nuove tecnologie (finalizzata allo studio di nuove tecnologie applicate al territorio) la geologia ambientale (finalizzata alla conoscenza, prevenzione e previsione dei rischi) il monitoraggio ambientale (finalizzato ad attività di prevenzione, controllo, rilevamento dei dati sensibili del territorio).

Il progetto ha coinvolto 30 studenti delle classi terze e quarte del liceo scientifico tradizionale per i quali sono state realizzate:

20 ore di pre-orientamento ai percorsi formativi dal 27/01/2014 al 31/01/2014

80 ore di attività/pratica operativa in un contesto lavorativo specifico dal 27/03/2014 al 7/06/2014

32 ore di formazione teorico-pratica in aula dal 27/01/2014 al 5/03/2014

Sono state inoltre svolte attività di verifica e controllo per il monitoraggio in itinere, la verifica e la valutazione finale che vertono su contenuti coerenti con il percorso specifico seguito dagli studenti.

Il totale delle ore ammonta a 132 ore complessive in cui gli studenti hanno alternato momenti di preparazione teorica comune e personalizzata con la pratica sul campo e si sono cimentati nelle attività proposte che afferiscono ai campi della ricerca e della soluzione di problemi, seguiti da insegnanti e tutor/professionisti.

Partner aziendali e studi professionali individuati per area specifica sono stati:

1 - Area dell'alta tecnologia

Università Mediterranea della Calabria, Dip. DIIES (Dipartimento Ingegneria dell'informazione, delle Infrastrutture e dell'Energia sostenibile)

2 –Area dello studio di nuove forme di integrazione tra agricoltura e ambiente

Cooperativa sociale "Esperia"

3 - Area dell'indagine e monitoraggio delle acque marine

ARPACAL, Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente

4 - Area dello studio delle condizioni geo-ambientali del territorio

Studio di geologia e consulenza ambientale "GEOCAOS"

Associazione P.e.t.e.r. Centro Studi per le politiche territoriali e comunitarie

Partner per l'orientamento al ruolo comune alle tre aree

Comune di Laureana di Borrello, Assessorato all'ambiente

Il progetto è stato realizzato in ogni sua parte, entro i tempi e nei modi stabiliti. I risultati attesi sono stati pienamente soddisfatti nei limiti delle competenze di base di ciascuno degli studenti coinvolti, come attestato da relativa certificazione finale consegnata agli alunni al termine del percorso di alternanza scuola-lavoro in oggetto. La Dirigente Mariarosaria Russo, orgogliosa di questa esperienza che ha reso il suo Istituto protagonista di un innovativo percorso di formazione, ha già promesso ai suoi amati allievi ulteriori sviluppi di questa tipologia di azione didatticafoto alternanza 1

 

La tv francese Pop art dedica un importante servizio alla Preside Mariarosaria Russo

Mariarosaria, la directrice contre la Mafia

Depuis sept ans, Mariarosaria Russo dirige d'une main de fer le lycée Piria situé sur les terres de la mafia calabraise. Au quotidien, elle tient tête aux chefs mafieux pour protéger les enfants, les éduquer et leur offrir un avenir meilleur, loin des lois des clans de la 'Ndrangheta.

 

Presentazione del libro "Medma" di Giuseppe Lacquaniti

Presentato il nuovo libro "Medma" di Giuseppe Lacquaniti, storico e giornalista di Rosarno.

Il servizio di Pianainforma.it

 

Presentato al Piria di Rosarno il progetto Erasmus

E' stato presentato al Liceo "Piria" di Rosarno il progetto Erasmus.

Il servizio di Pianainforma.it

 

Gerbera gialla 2014

Ancora un altro servizio di Rai3 Calabria

 

Giornata della gerbera gialla

Manifestazione a Reggio Calabria per il 32° anniversario della morte di Gennaro Musella. Il Liceo Piria di Rosarno è presente con un gran numero di studenti.

Il servizio di Rai3 Calabria.

 

Inaugurazione RadiowebTv Gerbera gialla

servizio di Rai3 Calabria

 

Progetto Horus 2014

Cooperazione scientifico-culturale tra le Università di Reggio Calabria, Messina e l' I.I.S. R. Piria di Rosarno. Il Progetto HORUS III, proposto dall'Associazione Magna Grecia Aerospace, prevede il lancio di un pallone sonda nella stratosfera terrestre, a una quota compresa tra i 38.000 e i 40.000 metri. Porterà con sè la piccola "Sonda Leonardo", equipaggiata con 2 videocamere per la registrazione di video e immagini in alta definizione dell'intero volo. Verrà ripresa la curvatura terrestre e fornirà immagini della Terra così come viene vista dagli astronauti durante i viaggi nello spazio.

E' finanziato dalla Provincia di Reggio Calabria perchè valutato idoneo alla valorizzazione della cultura scientifica tra i giovani studenti del nostro territorio che saranno coinvolti in questo tipo di esperienza.

Il progetto è frutto della collaborazione tra l'Università Mediterr anea di Reggio Calabria, con il Laboratorio di Micromeccanica e Materiali per le Tecnologie Aeronautiche & Aerospaziale (MAAL) diretto dal prof. Michele Buonsanti, l'Università degli Studi di Messina e il Dipartimento di Scienze dell'I.I.S. "R. Piria" di Rosarno, a seguito del protocollo d'intesa stipulato tra il dirigente scolastico, prof.ssa Maria Rosaria Russo e il presidente della Magna Grecia Aerospace, Antonino Brosio.

Lo scopo principale del progetto è di unificare più ambiti di ricerca scientifica:

il primo, con il prof. Tom Bales del M.I.T. di Boston (progetto ERGO Telescope), sui raggi cosmici primari; il secondo, sul comportamento dei microorganismi in condizioni critiche come quelle dello spazio, a cura del Dipartimento di Scienze Biomediche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali dell'Università di Messina, con il coordinamento dei proff. Santi Antonino Delia e Pasqualina Laganà.

Il pallone sonda sarà dotato anche di un sistema di sensori che permetterà la registrazione dei dati ambientali esterni e interni durante la risalita tra i vari strati atmosferici; i dati verranno registrati su un potente computer di bordo progettato in collaborazione con alcuni componenti dello staff che lavorano ai sistemi della Stazione Spaziale Internazionale. Il "Polaris Flight Computer" terrà costantemente sotto controllo tutti i sistemi, permettendo inoltre di registrare le coordinate GPS anche dove gli altri dispositivi basati su questa tecnologia smetterebbero di funzionare.

All'interno del payload saranno collocate tre capsule di Petri, dentro le quali saranno inserite alcune colture di batteri, in modo da studiarne gli effetti dovuti agli stress generati su di essi dalle condizioni critiche cui sono sottoposti durante il volo della sonda.

A completare il corredo strumentale per la ricerca scientifica, all'interno della sonda sarà presente anche l'unità ERGO per lo studio dei raggi cosmici, l'unica presente al momento in Italia. Essa rientra all'interno del progetto ERGO Telescope del prof. Tom Bales del M.I.T di Boston (http://www.ergotelescope.org) avente lo scopo di creare un grande telescopio mondiale che sia in grado di rilevare e studiare i muoni, le particelle di cui si compongono i raggi cosmici.

Per il progetto HORUS III, è stata progettata dal prof. Bales un'apposita nuova unità da inviare nella stratosfera, basata sulla logica di Arduino, fornendo la possibilità di poter acquisire le particelle primarie che compongono i raggi cosmici visto che queste particelle registrate, saranno "simili" a quelle che hanno viaggiato nello spazio per milioni di anni luce in quanto, non saranno modificate dall'atmosfera terrestre. Grazie al progetto HORUS III si riuscirà a dare un importante contributo a questo campo di ricerca che interessa un vasto range, dal campo aerospaziale a quello dell'astrofisica.

L'Associazione Magna Grecia Aerospace s'impegnerà all'interno delle attività laboratoriali del MAAL, alla progettazione e alla costruzione della sonda. Grazie al contributo ottenuto dalla Provincia di Reggio Calabria, si procederà all'acquisizione dei materiali necessari alla costruzione del vettore e di tutta la componentistica utilizzata per il lancio.

Il Dipartimento di Scienze Biomediche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali svilupperà le analisi comparative sulla risposta batteriologica in ambienti estremi ed avvierà anche una fase di formazione presso i propri laboratori per gli studenti scelti all'interno dei partecipanti dell'IIS Piria.

E' pieno convincimento del responsabile del laboratorio MAAL, prof. Michele Buonsanti, che questo innovativo progetto consolidi le basi per una sempre più stretta collaborazione tra gruppi di ricerca dei due Atenei, oltre ad essere portale divulgativo, informativo e formativo per gli studenti degli istituti di istruzione secondaria superiore dei diversi territori, sviluppando tematiche stimolanti al passo con le continue innovazioni scientifico-tecnologiche cui il mondo dell'aerospazio ne è principe.

In anteprima, il Laboratorio MAAL, all'interno delle sue molteplici attività di ricerca e divulgazione, il prossimo anno scolastico avvierà con l' I.I.S. R. Piria un progetto sulla ricerca aerospaziale sviluppando programmi integrativi nell'ambito dell'astrobiologia e dei materiali avanzati per uso aerospaziale.

Alla conferenza stampa hanno preso parte il pro-rettore vicario prof. Adolfo Santini, il prof. Michele Buonsanti (Università Mediterranea), i proff. A. Delia Santi e P. Laganà (Università di Messina), il dott. G. Arruzzolo (assessore alla cultura della Provincia di Reggio Calabria), la prof.ssa M. R. Russo (I.I.S. R. Piria di Rosarno) e Antonino Brosio (Magna Grecia Aerospace).

horus

 

Seminario "Evoluzione della donna: ordinamento giuridico e novità legislativa

"Evoluzione della donna: ordinamento giuridico e novità legislativa", questo è il titolo del seminario che si è tenuto il 19 marzo scorso presso i locali del Liceo Scientifico "Raffaele Piria" di Rosarno. Ha introdotto i lavori il Dirigente Scolastico, Professoressa Mariarosaria Russo, che ha invitato gli allievi presenti a riflettere su quanto l'emancipazione della donna si sia realizzata nei secoli in un contesto sociale prettamente misogino, che ha oppresso per lungo tempo la figura femminile con convenzioni sociali e pregiudizi. La Professoressa Cetty Pollidori, coordinatrice dell'evento, si è soffermata sul ruolo della donna in epoca romana, facendo riferimento all'età arcaica e all'età imperiale, riportando famose citazioni tratte dagli epigrammi di Marziale e le satire di Giovenale. Il tema riguardante l'evoluzione della donna e i suoi progressi in campo giuridico è stato, invece ,approfondito dalla Dottoressa Francesca Campo. L' avvocato ha esposto un excursus storico-normativo sulla condizione femminile degli ultimi cinquant'anni affrontando le novità legislative messe in atto dal nostro ordinamento giuridico in tutela della donna, ponendo infine l'attenzione sui numerosi e recenti casi di prostituzione minorile, stalking e delitti passionali. La Dottoressa ha, inoltre, fatto riferimento alle svariate sentenze della Magistratura italiana che tutelano la figura femminile in maniera più marcata affermando il principio di "non bilateralità" tra i coniugi in materia di procreazione. Il seminario ha offerto agli studenti un quadro completo del complesso di norme, costumi e visioni del mondo che riguardano il ruolo della donna nella società e uno spunto alla riflessione su quanto l'emancipazione femminile abbia rappresentato, negli ultimi secoli, la ricerca di un'uguaglianza formale e sostanziale tra la donna e l'uomo. Durante l'incontro gli allievi hanno dimostrato attenta e viva partecipazione ed una sensibilità responsabile di fronte ad una tematica così complessa ed attuale. Ancora una volta l'iniziativa culturale, organizzata e fortemente voluta dalla Dirigente, ha centrato in pieno l'obiettivo principale della scuola, ossia quello di stimolare i ragazzi all'osservazione totale della realtà che li circonda, per porsi domande e per imparare ad identificarsi nel cittadino libero e consapevole.

cetty 1

 

Convegno Coldiretti sul made in Calabria

Il servizio di Rai3 Calabria

 

Convegno Coldiretti sul Made in Calabria

La Coldiretti al Piria di Rosarno, Salvaguardiamo il Made in Calabria

 
Altri articoli...

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 14