Sit-In al Piria di Rosarno a sostegno del Procuratore Gratteri


Sit-
in all’Istituto “Piria a sostegno del Procuratore Gratteri. Studenti,docenti, personale Ata, genitori con in testa la preside Mariarosaria Russo,aderendo all’invito dell’associazione Kreonte” presieduta dall’avv. Francesco Tripaldi, hanno voluto esprimere sostegno all’operato del Procuratore della Dda di Catanzaro Nicola Gratteri per aver avuto il coraggio di scardinare un sistema di connivenze e complicità tra ‘ndrangheta, politica, massomafie, poteri forti e deviati, apparati apparentemente sani dello Stato.

La preside ha dichiarato: “Senza entrare nel merito delle inchieste relativamente alle quali non abbiamo competenze, e fermo restando il garantismo e la presunzione di innocenza, l’Istituto in tutte le sue componenti ha voluto manifestare vicinanza al Procuratore Nicola Gratteri, che sin dall’inizio della sua carriera si è sempre adoperato, con tenacia e professionalità degne d’elogio, per liberare la Calabria dalla piovra della criminalità organizzata e dagli intrecci perversi del malaffare. Un’umile, ma sentita, testimonianza d’affetto questa che giunge da un territorio afflitto dalla prepotenza criminale, per un Uomo che con il suo egregio lavoro rappresenta un fulgido esempio di rettitudine e statura morale, che sta orientando le giovani generazioni e la Calabria degli onesti a lottare per costruire insieme un cambiamento possibile indirizzato a dare centralità ai valori e ad un nuovo umanesimo. E tutto ciò – ha concluso la preside Russo – nella consapevolezza che la sola forza repressiva non basta, ma è necessaria, anche con il contributo fattivo dell’istituzione scolastica, una radicale rivoluzione culturale, al fine di pervenire ad una “palingenesi delle coscienze e ad un rinnovamento sociale e civile, non più procrastinabili”.